Smart Home tra dispositivi intelligenti ed avanguardia

Traslocare in una smart home offre numerosi vantaggi soprattutto in merito all’aumento del comfort domestico e al risparmio energetico. Un impianto domotico ci permette infatti di tenere sotto controllo i nostri consumi domestici e risparmiare fino al 20% sulle bollette di casa.

Nell’ultimo decennio sono state sempre più famiglie a comprare e trasferirsi in una Smart Home. La tecnologia è in costante ascesa, oppure perché è ormai cosa ardua rivendere una casa “obsoleta” senza dover effettuare interventi di “aggiornamento”, la Smart Home sta prendendo piede sempre di più.

Le case vengono costruite sotto quest’ottica innovativa e aumentano a dismisura i consumatori che scelgono di sfruttare dispositivi smart e intelligenti, oppure di comprare una Smart Home dotata totalmente di accessori avanguardistici, approfittando dei benefici in termini di risparmio energetico e comfort domestico. La richiesta di mutui volti all’acquisto di Smart Home non è mai stata così alta. Il concetto di Smart Home va di pari passo con il risparmio energetico, stringendo un ottimo rapporto di collaborazione tra tecnologia ed efficienza energetica, ottimizzando i consumi e azzerando gli sprechi.

In una Smart Home la magia è possibile e il dialogo tra i vari dispositivi tecnologici diventa reale. Ogni impianto, dispositivo o strumento tecnologico è collegato con il sistema domotico centrale. Questa operazione permetterà di rimanere sempre aggiornati in merito ai consumi energetici quotidiani, oltre a poter gestire i diversi impianti semplicemente da remoto tramite Smartphone.

Grazie alla domotica potremo gestire in particolare:

  • l’accensione delle luci;
  • l’apertura di porte e tapparelle;
  • la gestione della climatizzazione e del riscaldamento
  • i sistemi di comunicazione e di sicurezza.

Traslocare in una smart house conviene e può assicurarci diversi vantaggi, soprattutto in merito a:

  • Iperconnettività. Un impianto domotico ci permette di rimanere connessi 24/7 con la nostra abitazione, anche e soprattutto da remoto, tramite app o smartphone;
  • Maggior sicurezza. Grazie al monitoraggio costante dell’ambiente abitativo saremo sempre avvertiti in tempo reale di qualunque cambiamento, o pericolo generico, come perdite d’acqua o incendi;
  • Maggior comfort abitativo. Molti gesti quotidiani, come l’accensione delle luci o l’avvio di un elettrodomestico possono essere personalizzati e gestiti comodamente da remoto;
  • Riduzione dei consumi. Una smart home tiene costantemente sotto controllo i consumi energetici dell’abitazione, permettendo di ottimizzare l’efficienza energetica dei nostri impianti e riducendo la spesa della bolletta fino al 20%.  
  • Aumento del valore immobiliare. Una smart home rappresenta un investimento in quanto aumenta il valore immobiliare dell’immobile rispetto alla media di mercato

Un esempio di Intelligenza artificiale applicata alla domotica proviene dalle prese intelligenti. Queste, oltre a monitorare i consumi dei dispositivi collegati, possiedono un meccanismo di spegnimento forzato, ovvero si spengono automaticamente qualora si dovesse superare la soglia di consumi stabilita, evitando ogni possibile spreco di energia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.