Animali domestici in casa: come comportarci

Chiunque abbia un animale domestico, soprattutto un cane, conosce perfettamente le difficoltà nel gestire la sua presenza in appartamento. Il disagio nasce soprattutto in alcuni contesti condominiali in cui non tutti i residenti sono ben disposti nei confronti degli amici a quattro zampe.

Ma la legge cosa stabilisce a riguardo?

Per lunghi anni si sono susseguite dispute e battaglie legali ma negli ultimi tempi la legislazione ha introdotto nuove regole e normative. Queste aiutano a vivere in armonia e tranquillità, per chi acquista casa.

Animali domestici in casa: quali leggi sono in vigore?

Animali e condominio: case in vendita

Il primo grande e importante passo fatto dalla legge per la regolamentazione degli animali nei condomini è stata la loro liberalizzazione.
La legge di riferimento è la 220/2012 del Codice Civile. La norma in questione, infatti, dice che i regolamenti condominiali non possono vietare il possesso e la presenza di animali domestici e da compagnia all’interno dell’abitazione.

Animali domestici e la regolamentazione della legge

Questa è una sentenza della Corte di Cassazione, che riconosce gli animali come membri della famiglia a tutti gli effetti. Sono gli effetti dell’articolo 1138 del codice civile voluto dall’onorevole Brambilla anche per scoraggiare l’abbandono degli animali, fenomeno purtroppo molto diffuso nel nostro Paese.
C’è da dire che l’Italia è uno dei Paesi in cui la presenza degli animali da compagnia è in costante crescita, pare che siano in tutto 60.5 milioni gli animali che vivono all’interno dei condomini.

Condominio e animali domestici

Animali e condominio: case in locazione

Diverso è il discorso delle case in affitto all’interno di un condominio, in quanto l’inquilino è assoggettato a una normativa ben diversa. Infatti, il proprietario può impedire al suo inquilino di introdurre all’interno della casa qualsiasi tipo di animale domestico.
Ovviamente, la clausola di non intromissione di animali domestici dev’essere specificata nel contratto di locazione al momento della stipula.
Il proprietario di casa, d’altronde, può liberamente scegliere chi far entrare nella sua abitazione e se crede che un cane possa in qualche modo arrecare un danno alla sua proprietà può vietarne la presenza.

Tuttavia, per evitare sgradevoli disagi, sono state integrate anche norme per la coesistenza civile, che impongono alcuni obblighi per i possessori di animali domestici.

Comportamenti civili da utilizzare in condominio per chi ha animali domestici

Il regolamento per gli animali nel condominio: 

I doveri del proprietario

Il proprietario è obbligato a: effettuare la registrazione dell’animale (tramite l’inserimento del microchip), effettuare regolarmente tutte le vaccinazioni ed è tenuto al trattamento antiparassitario per impedire la comparsa di animali non desiderati che possono causare problemi anche all’uomo.

Gli spazi comuni

Il cane nelle aree comuni di un condominio dev’essere sempre munito di guinzaglio. Il condominio può chiederne l’estromissione dallo stesso solo in specifiche circostanze (quali la mancanza di igiene o patologie dell’animale) appositamente documentate.

E’ obbligatorio inoltre, per i proprietari, di raccogliere gli escrementi che l’animale lascia per terra. E’ anche consigliato avere con sé una bottiglia d’acqua per eliminare l’urina quando l’animale segna il suo passaggio sui muri delle abitazioni.

Infine, per quanto riguarda i rumori, il cane non è in grado di sapere quando può esprimere il suo linguaggio (abbaiando) oppure no: sta al buon senso del suo proprietario fare in modo che il cane stia tranquillo durante le ore di riposo.

Al di là degli obblighi sanitari e burocratici, ci sono obblighi comportamentali, che si rifanno per lo più al proprio buon senso e all’educazione.

Per ulteriori informazioni e dubbi in merito ai nostri amici a quattro zampe, siamo disponibili per consulenze di ogni genere.

Evelin Sozzi Gestioni Immobiliari

0346/1946109

<< HOME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *